Borelli Editore

Borelli Editore

HOME PAGEEDITORECATALOGOVARIAPIZZONEROLINKS

 
Borelli Editore
 











 
Translate this page with google
 
Anatolij Guljaev
L’etica professionale del Giornalismo

CAPITOLO I

     La società occidentale ha imparato da tempo che la violazione dei principi etici per i giornalisti è sbagliata quanto la violazione delle norme del Codice Penale per i cittadini! Già negli anni ‘80, alcune cause che hanno fatto rumore, hanno dimostrato i tentativi di alcuni mass media di combattere contro le violazioni dell’etica dei loro colleghi. Ecco alcuni esempi. Un giovane reporter del portabandiera della pubblicistica americana, il “Washington post”, Janet Cook ricevette il premio Pulitzer per un pezzo su un tossicodipendente di 8 anni d’età, ma, appena si scoperse che il personaggio era inventato, alla giornalista fu ritirato il premio. Michael Delee del New York Daily News ammise di avere inventato il nome di un soldato inglese, che aveva sparato a un ragazzo a Belfast (Irlanda del nord). Lo scandalo raggiunse anche il New York Times: un collaboratore esterno di questo influente quotidiano, Kristopher Jones, fu costretto ad ammettere che il pezzo dalla Cambogia che gli aveva dato notorietà, lo aveva scritto a casa, senza allontanarsi dalla sua scrivania. Non ha evitato simili sgradevoli episodi nemmeno  la BBC, usa a dettare legge nell’ambito dell’etica professionale. Va segnalato che la maggior parte di queste rivelazioni è il risultato della mancata assunzione di simili modi di lavorare da parte degli altri colleghi. Molto spesso i mass media, anziché farsi governare dagli ideali del servizio pubblico, adottano modalità di lavoro che in prima battuta sono al servizio degli interessi dei massa media stessi. Ma le dichiarazioni sul tema “I mass media sono i cani da guardia della democrazia, in grado di vigilare su tutte le azioni del potere” sono spesso nient’altro che una dichiarazione...



«- indietro
   Borelli Editore, Via Cardinal Morone 21 - 41100 Modena Italy - E-mail: info@borellieditore.it
Pizzo Nero-Black Lace - Pubblicazione periodica - Direttore responsabile: Gian Franco Borelli - Registrazione Tribunale di Modena n.1363 del gennaio 1997
 
Copyright © Borelli Editore P.Iva 01710830363 tutti i diritti riservati
Sito ottimizzato per Internet Explorer