Borelli Editore

Borelli Editore

HOME PAGEEDITORECATALOGOVARIAPIZZONEROLINKS

 
Borelli Editore
 











 
Translate this page with google
 
gian franco Borelli
benito Mussolini privato e pubblico

CAPITOLO I

Reduce di guerra, ferito e decorato, l’uomo di Predappio tornava su una scena politica che, se possibile, era ancora più tumultuosa e caotica, specchio fedele di un paese deluso e affamato.

Per i riposi del guerriero venivano ancora preferite le alcove extradomestiche, ma questo non faceva mancare i lieti eventi in casa Mussolini. Nove mesi dopo il matrimonio civile era nato un maschio che era stato chiamato Vittorio “come buon auspicio per la fortuna delle nostre armi” secondo quanto ha scritto Rachele..

Mussolini, attento lettore e grande estimatore di Machiavelli, doveva essersi ben impresso nella mente l’affermazione che “i profeti disarmati riunirono”. L’idea di trastullarsi con qualche arma, grande o piccola, gli venne ancora prima che potesse trarre profitto dalle sue letture.

 

Gian Franco Borelli – Vittorio Luchinat

BENITO MUSSOLINI

PRIVATO e PUBBLICO

Da Dovia 1883  a piazzale Loreto, Milano 1945

Un libro sul fascismo, un libro di storia. Anche se più che di storia vera e propria si tratta di una successione di episodi e di testimonianze brevi ma eloquenti.

I personaggi caratteristici dell’epoca vengono di volta in volta alla ribalta e forniscono un campionario di atteggiamenti esibizionistici fanatici o opportunistici.

 Aneddoti e frasi tratte dai discorsi e dagli scritti di Mussolini, la ricerca del messaggio mirato ed efficace, la mentalità e il clima  politico dell’epoca.

Il “ventennio”, insomma, viene visto questa volta attraverso i documenti più curiosi e a volte umoristici, essenziali per capire l’ambiente sociale al quale erano diretti i precetti mussoliniani.

Dunque le frasi lapidarie del duce sono autentiche, le citazioni storiche autorevolmente documentate.

Un libro di ricerca storica certamente unico!

Gli autori con scrupolo professionale hanno voluto crearsi un bagaglio di nozioni che ritengono possano essere utili a tutti. L’argomento storico non viene affrontato con il proposito di fornire nuove interpretazioni delle vicende del ”ventennio”. Viene offerto, piuttosto, un mosaico di testimonianze e di documenti, di per sé utili a formare una insolita ma fedele visione d’insieme di un’epoca e di un regime.

Giorgio  Cajati

 

INCIPIT:

 “Benito Mussolini nacque a Dovia, in Romagna, il 29 luglio 1883 da Alessandro e Rosa Maltoni”. “Benito incontrò difficoltà ad imparare a parlare”. Cominciamo con due citazioni e molte ne faremo in seguito, ma non scomoderemo sempre storici altrettanto famosi perché la prima frase è di Renzo De Felice da Mussolini il rivoluzionario (Einaudi) e la seconda è di Denis Mack Smith da Mussolini (Biblioteca Universale Rizzoli).

Nella maggior parte dei casi è più divertente rivolgersi agli apologeti del ventennio, quelli col violino in mano e con la lacrima sul ciglio, perché per descrivere lo stesso evento della nascita del duce sono disposti a coinvolgere la terra, il sistema solare e le costellazioni, come avviene nel volume splendidamente illustrato La sua terra edito nel 1936 dall’Istituto Italiano di Arti Grafiche di Bergamo. Ecco cosa ci racconta:

“La terra ha nutrito i Mussolini. Per trecento anni, ogni mattina gli uomini scesero al lavoro mentre il sole col suo folgorante corteo si alzava oltre le brumose rocche di Bertinoro…”

E come lavoravano questi Mussolini?

“Con gesti fatti ormai mitici col loro infinito ripetersi”.

Non abbiate fretta e vedrete che succede qualcosa di clamoroso.

“Sotto i cieli immobili, solcati solo dalle eterne traiettorie degli astri, la gente dei Mussolini attendeva.

 

© Copyright 2014  -  Gian franco Borelli

ufficiostampa@borellieditore.it – www.borellieditore.it

 



«- indietro
   Borelli Editore, Via Cardinal Morone 21 - 41100 Modena Italy - E-mail: info@borellieditore.it
Pizzo Nero-Black Lace - Pubblicazione periodica - Direttore responsabile: Gian Franco Borelli - Registrazione Tribunale di Modena n.1363 del gennaio 1997
 
Copyright © Borelli Editore P.Iva 01710830363 tutti i diritti riservati
Sito ottimizzato per Internet Explorer